UFFICIO COMUNICAZIONI SOCIALI

‘‘La Chiesa esiste per comunicare agli uomini di ogni tempo la Buona Notizia. Se non si impegnasse con tutte le sue forze nel comunicare ciò che il Signore le ha affidato verrebbe meno alla sua missione. Il mandato di comunicare il Vangelo scaturisce dalla sua identità e oggi è reso ancora più urgente dal nuovo contesto mediatico che caratterizza il nostro tempo".

Così scriveva la Presidenza della Cei presentando il Direttorio sulle Comunicazioni Sociali, pubblicato nel 2004. "Comunicazione e Missione" il titolo di questo attualissimo documento, che si inserisce perciò perfettamente nel tema del Cammino Pastorale Diocesano di quest'anno.

"Conosciamo bene l'influsso penetrante che i media esercitano sui modi di pensare e sui comportamenti, personali e collettivi, orientando ad una visione della vita che, purtroppo, tende spesso a corrodere fondamentali valori etici, in particolare quelli che riguardano la famiglia". In queste parole del Santo Padre c'era tutta la preoccupazione volta ad un corretto utilizzo dei mezzi di comunicazione. La potenza, talvolta purtroppo invasiva, dei media è sotto gli occhi di tutti. Ecco perché è quanto mai necessario puntare sulla "qualità" degli strumenti di comunicazione, per veicolare e "filtrare" adeguatamente le notizie, in modo da non disorientare, ma bensì guidare il destinatario delle informazioni secondo le sollecitudini della Chiesa.
 A livello locale le nostre comunità di fedeli possono contare sulla presenza di mezzi di comunicazione importanti, che pur con i limiti propri di ciascuno, si prefiggono di offrire una chiave di lettura delle notizie vicina alle premure della Chiesa e nel rispetto prioritario della persona. Pensiamo al settimanale diocesano Corriere di Saluzzo oppure al sito internet della Diocesi di Saluzzo, ma anche ai singoli Bollettini Parrocchiali, ai siti internet delle Parrocchie ed altre pubblicazioni e o riviste di chiara ispirazione cattolica. Ricordiamo infine la 48° Giornata per le Comunicazioni Sociali, che si celebrerà il 1° giugno 2014 e sarà un'ulteriore opportunità per riflettere sul nostro modo di rapportarci e confrontarci con i media.
 

Referente: Sig. Isaia Daniele - cell. 335 6778630
 e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.