Pellegrinaggio ammalati a Valmala

Anche quest’anno viene riproposto il tradizionale pellegrinaggio diocesano degli ammalati al Santuario di Valmala. L’appuntamento è organizzato dal C.V.S., dall’Oftal e dall’Unitalsi in collaborazione con Ufficio Pastorale della Salute della Diocesi di Saluzzo e si tiene sabato prossimo 7 luglio.
«Sarà una giornata di preghiera, di amicizia, di testimonianze, di condivisione. I pellegrinaggi ai Santuari mariani sono uno dei settori in cui si articola la Pastorale della Salute. Gesù ha annunciato il regno di Dio come dono di salute e di salvezza per tutti gli uomini, soprattutto attraverso l’incontro con i poveri, i malati e i sofferenti. Egli si presenta come promotore di salute e agisce come Buon Samaritano. Manifestando l’amore misericordioso del Padre, si fa vicino e si prende cura delle persone malate e sofferenti, le guarisce, le restituisce alla speranza e al senso pieno della vita» spiega il diacono Giorgio Sabena, responsabile dell’Ufficio Diocesano per la Sanità.

«Maria, la mamma di Gesù, è colei che ci aiuta ad andare verso suo Figlio, per comprendere la sua parola e a metterla in pratica. Lei, come tutte le mamme, sa che la vita non è facile, che è piena anche di sofferenze e dolori. Sull’esempio di Gesù, ci aiuta ad affrontarla. La Pastorale della Salute opera affinché i valori della vita e della salute siano rispettati e orientati verso la salvezza e il momento della malattia e della morte possano ricevere, oltre il sostegno della scienza e della solidarietà umana, anche quello della grazia del Signore» aggiunge Sabena.
Ecco il programma della giornata.
Alle 10.15 il ritrovo presso “le 9 fontane”, liturgia penitenziale, sosta all’Incoronata.
Alle 11 la S.Messa solenne presieduta dal Vescovo mons. Cristiano Bodo.
Alle 12 la processione eucaristica con benedizione dei malati.
Alle 13 il pranzo comunitario a prezzo convenzionato con i ristoranti locali.
Alle 15.30 il S.Rosario meditato.
Alle 17 il rientro da Valmala del pullman dei pellegrini.
Due i servizi pullman: per i pellegrini (partenza alle 8.30 da Saluzzo presso la stazione ferroviaria con fermate a Manta, Verzuolo, Costigliole Saluzzo, Piasco, Venasca e Brossasco; ore 9.15 transito pullman a Busca); per gli ammalati (i pullman partiranno direttamente dalle case di riposo o dai luoghi in cui essi sono ospitati agli orari concordati).