CAMMINO TRIENNALE PER I GIOVANI: VITA 10.0

Tra le priorità pastorali per il prossimo triennio, indicate dal Vescovo nella sua Lettera Pastorale “Fraternità in cantiere”, troviamo un’attenzione speciale rivolta ai giovani.
Il Centro Pastorale Giovanile diocesano, per rendere operativa la proposta del Vescovo e a partire dall’icona biblica del Buon Pastore che illumina il progetto pastorale che stiamo iniziando, ha elaborato un cammino triennale per i giovani.

L’obiettivo è quello di mettere al centro la vita dei giovani! Ecco allora la scelta del titolo del cammino: VITA 10.0 che richiama le parole di Gesù, Buon Pastore: “Sono venuto perché (i giovani) abbiano vita e l’abbiano in abbondanza”.
Questo obiettivo ci chiede di rinnovare l’impegno principale della Chiesa italiana in questo decennio: educare, il verbo che il Vescovo ha “consegnato” alla Pastorale Giovanile perché possa, sull’esempio di Gesù, il buon pastore, essere fedele alla sua missione pastorale per e con i giovani:
Accompagnare, proporre e orientare i ragazzi e i giovani nelle scelte della vita;
Aiutarli a tirare la vita da dentro, rendendola capace di dono, di responsabilità e di impegno per gli altri;
Testimoniare la novità e la bellezza del Vangelo che porta all’incontro con Cristo e genera alla fede.
Il cammino triennale sarà presentato sabato 14 ottobre, a partire dalle 17.30 presso l’Oratorio Don Bosco a Saluzzo. Contemporaneamente il CPG consegnerà agli animatori e ai sacerdoti la Traccia per gli incontri dei gruppi parrocchiali e la Pastorale dei Ragazzi presenterà il sussidio per l’animazione lungo l’anno degli Oratori.
Alle 19.30 seguirà la cena al sacco e alle 20.30 si andrà tutti al Teatro del Politeama per lo spettacolo “Danza-incontro” con la ballerina e pittrice Simona Aztori.