Ottobre Missionario 2017 "La Messe è molta..."

“La messe è abbondante, ma sono pochi gli operai. Pregate dunque il Signore della messe, perché mandi operai nella sua messe” (Matteo, 9,35-38).
Quante volte abbiamo letto, meditato, commentato questa frase del Vangelo di Matteo soffermandoci unicamente sulla 2^ parte (“sono pochi gli operai…”)!

Atteggiamento comprensibile di fronte al calo delle vocazioni sacerdotali-religiose-missionarie, alla chiusura di Seminari e luoghi di formazione, all’invecchiamento del clero.
L’Ufficio nazionale per la cooperazione fra le Chiese (Missio) ci invita a soffermarci sulla 1^ parte della frase (“La messe è molta”), scegliendola e proponendola come tema e slogan di questo Ottobre missionario.
Ispiratore di questo cambiamento di sguardo e prospettiva è lo stesso Papa Francesco, che alcuni mesi fa nel messaggio per la Giornata di preghiera per le vocazioni così scriveva: “Queste parole di Gesù ci sorprendono, perché tutti sappiamo che occorre prima arare, seminare e coltivare per poter poi, a tempo debito, mietere una messe abbondante”.
Gesù afferma che la messe è abbondante. Ma chi ha lavorato perché il risultato fosse tale?
La risposta è una sola: Dio.
Il campo di cui parla Gesù è l’umanità, siamo noi… Pertanto sorge dentro il nostro cuore prima lo stupore per una messe abbondante che Dio solo può elargire; poi la gratitudine per un amore che sempre ci previene; infine l’adorazione per l’opera da lui compiuta, che richiede la nostra libera adesione ad agire con Lui e per Lui”.
Nel prossimo mese missionario ci focalizzeremo dunque sulla prima parte della celebre frase evangelica, tralasciando quella che riguarda la scarsità degli operai, proprio per cercare di purificare il nostro sguardo e di misurarlo con quello profetico di Gesù.
“Vorremmo - commenta don Michele Autuoro, responsabile dell’Ufficio missionario nazionale – imparare a vedere il seme che cresce, di giorno e di notte, anche se non ce ne accorgiamo, a non dimenticare che c’è del buon grano dappertutto perché il Signore ha seminato con generosità ovunque”.
Per la nostra comunità diocesana proponiamo alcuni momenti di riflessione e di preghiera, in cui portare il nostro stupore, la nostra gratitudine e adorazione, e la nostra disponibilità a ripartire con un rinnovato entusiasmo missionario.
Il primo appuntamento è per sabato 30 settembre presso la comunità delle Monache Romite di Revello dove celebreremo l’Eucaristia missionaria. Un secondo momento di preghiera sarà lunedì 9 ottobre presso il Santuario della Consolata a Saluzzo per l’adorazione missionaria.
Ed infine la Veglia missionaria, venerdì 20 ottobre – ore 20.45 – nella chiesa parrocchiale di S.Agostino, in cui oltre alla preghiera potremo ascoltare le testimonianze di alcune giovani che durante l’estate hanno vissuto un’esperienza diretta di missione.
Ovviamente sono da incoraggiare iniziative simili (di sensibilizzazione – riflessione – preghiera) nelle parrocchie o in altre realtà locali.
Domenica 22 ottobre celebreremo la Giornata Missionaria Mondiale, dove nelle nostre Messe siamo invitati a pregare per le Missioni e i missionari, e ad offrire il nostro contributo materiale a sostegno dell’opera di evangelizzazione nel grande campo di Dio che è tutta l’umanità.
don Andrea Borello
centro missionario diocesano