INCONTRO MISSIONARIO ESTIVO - GIOVEDI 26 LUGLIO

.

Anche quest’anno proponiamo l’ormai consueto incontro missionario estivo, in programma giovedì 26 luglio presso la Certosa di Pesio.
L’invito è rivolto a tutti: a chi abitualmente partecipa ai nostri incontri mensili e alle nostre iniziative missionarie, ma anche a chi desidera almeno per un giorno aprire mente e cuore a ciò che accade al di là dei nostri confini, grazie alla testimonianza diretta dei nostri missionari.
Nella prima parte della giornata, dopo l’accoglienza e la preghiera, rifletteremo su alcuni grandi avvenimenti che stanno segnando la vita del mondo di oggi (migrazioni, povertà, conflitti…). Lo faremo con lo sguardo del missionario, aiutati da padre Ugo Pozzoli, già direttore della rivista “Missioni Consolata”.
Nel pomeriggio ascolteremo le testimonianze dei missionari presenti per condividere le loro gioie e fatiche e anche per aprire gli occhi su ciò che accade oltre il nostro orizzonte.
La giornata si concluderà con l’Eucaristia presieduta dal nostro Vescovo mons. Cristiano Bodo.
Il luogo dell’incontro quest’anno è fuori diocesi, presso la Certosa di Pesio, che grazie ai padri della Consolata, è diventata un centro di spiritualità missionaria di cui ora è responsabile il nostro carissimo padre Daniele Giolitti. Lo ringraziamo per l’invito che abbiamo subito accolto volentieri e che estendiamo a tutti.
Don Andrea e gli amici del Centro Missionario

Programma
Giovedì 26 luglio 2018
Casa di spiritualità missionaria – Certosa di Pesio
Ore 9.45 – arrivo e accoglienza
Ore 10 – preghiera
Ore 10.30 – “La Missione si interroga di fronte ad alcuni grandi avvenimenti del mondo di oggi: povertà, conflitti, flussi migratori…” – Riflessione con intervento di padre Ugo Pozzoli, Missionario della Consolata, già direttore della rivista e attuale responsabile della cooperazione.
Ore 12.30 – pranzo (con piatto caldo offerto dalla Certosa).
Ore 14 – ascolto delle testimonianze dei missionari presenti.
Ore 16 – Eucaristia presieduta dal Vescovo di Saluzzo mons. Cristiano Bodo. Conclusione.

CHIUSURA ESTIVA UFFICI DIOCESANI

.

Gli Uffici diocesani restaranno chiusi per la consueta pausa estiva da lunedì 6 agosto a venerdì 24 agosto compresi. Riapriranno regolarmente al pubblico martedì 28 agosto 2018.
A tutti buona estate!

Sul treno della gioia. Un cammino di fraternità.

.

Lourdes è un viaggio di fede, di speranza, un viaggio per chiedere un aiuto, un viaggio di ringraziamento.
Un cammino di fede, ma anche un cammino per stringere nuove amicizie, per condividere i valori per sentirsi fratelli nella e per la Chiesa e saper trasmettere quei sentimenti che si tengono segreti nel cuore.
Papa Francesco scrive: a Lourdes si scopre la vocazione materna di Maria nei confronti dell’umanità. Lei sarà in particolare la madre dei discepoli del suo Figlio e si prenderà cura di loro e del loro cammino. E noi sappiamo che la cura materna comprende sia gli aspetti materiali sia quelli spirituali …”.
Padre René Laurentin, massimo studioso di Lourdes scriveva: “A Lourdes, per la prima volta, si sono visti ammalati in pellegrinaggio, su treni che non erano predisposti per questi viaggi. A Lourdes, gli ammalati trovano la libertà interiore. Tutti vanno a Lourdes a chiedere la guarigione, ma quando sono lì in attesa del passaggio in mezzo a loro del Santissimo Sacramento non pregano per se stessi ma per gli altri, per tutti”.
Ecco perché andare in pellegrinaggio a Lourdes: Maria viene incontro ai bisogni dei suoi figli, come i malati e i sofferenti che dal 1858 si recano a Lourdes per pregare e chiedere grazie, e confidare in Dio per intercessione di Maria.
Per questo vi attendo numerosi per pregare Maria sorgente di ogni speranza, perché ci renda Chiesa viva e fraterna.
Il primo miracolo è Lourdes …
La partenza il prossimo 29 Luglio, sul treno della gioia.
+ Cristiano Bodo
    Vescovo

1858 – 2018: 160° Anniversario delle Apparizioni di N.S. di Lourdes

.

Scrive René Laurentin: “Lourdes, Pirenei; 11 febbraio 1858: Bernadette Soubirous, un’esile ragazzina di quattordici anni, figlia di emarginati, dice di aver incontrato nella grotta di Massabielle una figura radiosa e gentile, la ‘Signora dagli occhi azzurri’. Da quel giorno al 16 luglio la stessa scena e lo stesso racconto si ripeteranno per altre diciassette volte’’.
In quel periodo Bernadette imparerà a conoscere la Vergine dapprima guardandola (proprio come fa un bambino con la propria madre mentre impara a conoscerla prima di apprenderne il nome), quindi imitandone la preghiera ed infine obbedendo ai suoi ordini.
A 160 anni di distanza da quei fatti e da quegli avvenimenti anche noi vogliamo metterci alla scuola della “Bella Signora” di Massabielle per fare sempre più nostro il messaggio di povertà, preghiera e penitenza che Ella è venuta a rivelarci, confermandolo come venuto dall’alto con le parole: “Io sono l’Immacolata Concezione”.
Come allievi che desiderano veramente “imparare” ci lasciamo aiutare dal tema pastorale proposto quest’anno 160° dal santuario di Lourdes: “Qualsiasi cosa vi dica fatela”.
È un messaggio che viene ancora da più lontano, dal 1° Banchetto “evangelico” di Cana di Galilea nonché dalla voce di Maria Madre di Gesù!
Ha scritto il Rettore del Santuario: “Il 2018 può essere l’occasione di un ritorno alla sorgente, a Maria e a Bernadette: due piccole donne di fede che hanno ascoltato la parola eterna del vangelo… Il messaggio di Lourdes non è che la buona novella annunciata ai poveri… Ma il 2018 è una data importante per la Chiesa che si prepara a celebrare il sinodo dei Giovani…
La Chiesa con Maria orienta la nostra attenzione e la nostra preghiera verso il mondo dei giovani… A Lourdes Maria si fa catechista della giovane Bernadette”.
Anche la nostra Diocesi con l’aiuto dell’Unitalsi si mette in cammino verso questa “Scuola di preghiera” (Lourdes) incontrando questa straordinaria “Catechista” (Maria).
È questo il motivo più profondo dell’ormai imminente Pellegrinaggio guidato dai nostri pastori ed in particolare per la nostra Diocesi dal Vescovo mons. Cristiano Bodo.
Insieme gregge e pastore, nel cuore del “Cantiere di fraternità” intrapreso in questo ultimo anno del nostro cammino diocesano, ritorniamo a “bere alla sorgente” del nostro Battesimo, a Lourdes particolarmente evidenziato dalla simbologia dell’Acqua scaturita nella grotta, per viverlo sempre più in fondo e consapevolmente nella “chiesa in uscita” di questi nostri tempi.
Affidiamo dunque alla Vergine Immacolata e a Santa Bernadette il Pellegrinaggio dal prossimo 29 luglio al 3 agosto che vivremo in ascolto di quanto Gesù, attraverso la nostra Madre del cielo e Madre della Chiesa, ancora una volta ci dirà.
Don Roberto Salomone Assistente diocesano Unitalsi